Torna indietro

Incontro SIMM

Il senso di "cura"

26 Novembre 2011, Bologna


Save the date - Bologna, 26 novembre 2011
MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, via Don Minzoni 14, Bologna ore 9.00/14.00 col Patrocinio del Comune di Bologna


Emilia Romagna presenta
Il Senso di Cura

La polisemanticità del termine Cura spazia da sollecitudine ad attenzione, passando per preoccupazione, inquietudine, esattezza, premura, apprensione, affanno, e rimandando ad una dimensione metodologica molto importante in medicina. Il riferimento è al tema del miglioramento delle prestazioni cliniche utilizzando e riorganizzando tecnologie già esistenti, strumenti che la scienza ha già dato, teorie e prassi già possedute, piuttosto che riporre tutte le speranze di cura nella ricerca di laboratorio, certamente necessaria per accrescere le nostre conoscenze. Ci si è quindi domandati cosa accada in altri ambiti professionali vicini, ma anche distanti da quello medico; quali esperienze lavorative o personali abbiano consentito di evidenziare percorsi in cui grandi risultati derivino da un modo nuovo di connettere risorse, sviluppare relazioni, fare ricerca, riorganizzando quanto già si ha a disposizione; con quale “cura” sia utile approcciare gli obiettivi professionali per raggiungerli anche in un contesto di ristrettezza di risorse; come si fronteggia la diffusa sensazione di lavorare in condizioni “estreme” e come ci si “attrezza” a farlo.

La connessione fra il concetto di cura e l'essenza primaria dell’essere umano affonda le proprie radici nel mito: si narra infatti che Cura abbia creato la figura umana modellando fango cretoso, a cui il dio Giove infonde lo spirito . Fra i due sorge una diatriba su chi possa decidere a maggiore ragione il nome della nuova creatura. Alla disputa si aggiunge la Terra, rivendicando anche lei tale diritto in virtù della materia della creazione che da lei proviene. Saturno, dio del Tempo, interviene a regolamentare la lite: “Tu, Giove, hai dato lo spirito e al momento della morte riceverai lo spirito. Tu, Terra, hai dato il corpo e riceverai il corpo; poiché per prima fu Cura a dare forma a questo essere, finché esso vive lo possiede Cura. Per tutta la vita l’uomo è l’essere della Cura e visto che proviene dalla terra, dall’humus, il suo nome è homo”. (Liber Fabularum, Higynius, I sec. d.c.)

Programma

8.45 Registrazione dei partecipanti
 
9.10 Giampiero Ucchino, Direttore U.O.C. Chirurgia generale “B” Ospedale Maggiore, Bologna, Segretario Simm Emilia-Romagn
 
9.30 Alberto F. De Toni, preside della Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine, Presidente Nazionale Associazione degli Ingegneri Gestionali (AIIG)
 
9.50 Paolo Cendon, Professore Ordinario di Istituzioni di Diritto Privato, Università di Trieste
 
10.10 Nicoletta Mantovani Pavarotti
 
10.40 Daniela Petracchi, violoncellista, insegnante e fondatrice dell’Associazione Musicarticolo
Stefano Pagliani, già Primo Violino al Teatro alla Scala
 
11.00 Pausa
 
11.30 Lisa Galli, Psicologa Psicoterapeuta e Blogger
 
11.50 Stefano Tomelleri, docente di sociologia generale all'Università di Bergamo
 
12.10 Franca Olivetti Manoukian, psicosociologia dello studio APS di Milano
 
12.30 Pietro Mennea
 
12.50 Walter Ricciardi, Direttore dell’Istituto di Igiene e Sanità Pubblica, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, Vice Preside Facoltà di Medicina, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, Presidente Società Europea di Sanità Pubblica (EUPHA), Utrecht Responsabile del Coordinamento Scientifico SIMM, Roma
 
13.10 Leonardo La Pietra, Direttore Sanitario dello IEO, Presidente Simm
 
13.30 Clnclusioni
 

Per informazioni:
Joydis srl
tel. 051 614 25 68 - info@joydis.it